Vetro rilfettente

Il vetro riflettente viene usato principalmente nella produzione di vetratate isolanti (vetro camera). Tra i vetri a controllo solare è stato il primo ad essere commercializzato sin dagli anni Trenta del secolo scorso. Si ottiene applicando su una delle due superfici della lastra di vetro (attraverso un processo pirolitico, affinato nel corso degli anni) un rivestimento d’argento metallico.

Peculiarità del vetro riflettente è che impedisce o consente la visione attraverso la lastra di vetro al variare della luminosità dell’ambiente.
Se ci si trova, ad esempio, in un stanza con una finestra dotata di un vetro riflettente in pieno giorno (ossia quando la luminosità dell’ambiente interno è inferiore rispetto all’ambiente esterno), sarà possibile guardare agevolmente verso l’esterno; nel contempo, trovandosi all’esterno di tale stanza (quindi là dove la luce del sole è più intensa) la visione attraverso il vetro sarà impedita poiché la lastra risulterà completamente riflettente. Invertendo la luminosità dei due ambienti (ad esempio di notte, con la stanza illuminata artificialmente e l’ambiente esterno completamente buio) si invertiranno anche le risposte ottiche del vetro riflettente: sarà possibile guardare dall’esterno verso l’interno della stanza, ma non in direzione opposta (quindi dall’interno della stanza verso l’esterno) a causa della riflessione del vetro.

Vetro riflettente - Arte Vetro Grignasco
Foto scattata al tramonto. Il vetro (visto dall’esterno) riflette l’ambiente circostante poiché l’interno dell’edificio non è illuminato. Nella medesima situazione di luce esterna, ma con l’illuminazione interna accesa (variazione questa che porterebbe la luminosità interna ad essere maggiore di quella esterna) verrebbe meno la riflessione sul vetro, rendendo così possibile osservare dall’esterno l’ambiente interno.

Tale caratteristica rende il vetro riflettente assai indicato nelle applicazioni per uso esterno (per facciate, finestre di uffici, abitazioni residenziali, ecc.) grazie all’elevato livello di privacy che è in grado di garantire e alle sue qualità estetiche assai apprezzate dagli architetti. Trova impiego anche in uso interno, ad esempio per la realizzazione di alcune componenti di elettrodomestici, come le porte dei forni.

Il vetro riflettente è disponibile in lastre di metri 3,21 x 2,55; sia di vetro monolitico (4 mm) sia di stratificato 44.1 (ovvero con spessore complessivo pari a 8,38 mm).